lunedì 9 gennaio 2017

13-14/01/2017, Bergamo, Arturo Brachetti

Leggi il post completo su http://www.prestigiazione.it/wp/2017/01/13-14012017-bergamo-arturo-brachetti/

Arturo Brachetti al Creberg: "Porto il pubblico nei luoghi della mia anima"  


Il 13 e 14 gennaio toccheranno alla fantasia e all'estro del magico Arturo Brachetti il compito di incantare il pubblico del teatro bergamasco


Grandi e piccoli, preparatevi a sognare. Il 13 e 14 gennaio toccheranno alla fantasia e all'estro del magico Arturo Brachetti il compito di incantare il pubblico del teatro Creberg. Torinese di nascita, Brachetti è noto come regista teatrale, storica è infatti la collaborazione col trio Aldo, Giovanni e Giacomo per quanto riguarda le loro performance sul palco, ma soprattutto come eccelso maestro di quick change, il trasformismo, arte che proprio lui riportò in voga.

Dopo una vita dedicata alla magia, alle ombre cinesi e all'arte della fantasia e dell'immaginazione che si fanno spettacolo, fiero dei successi di anni di onorata carriera, Arturo Brachetti ha deciso di portare in tournée in Italia il suo nuovo one man show, intitolato esattamente Solo, prima di farlo conoscere in tutto il mondo. Ma che cos'è questa nuova avventura? Ne abbiamo parlato con lui.


Partiamo da una domanda più generale: dopo anni di carriera passati tra Italia ed estero, quale è stato per lei il momento, il luogo, il palcoscenico o l'incontro che le ha dato qualcosa in più, fino ad ora?


Vediamo un po'…Sono 40 anni che faccio questo lavoro e grazie ad esso ho girato il mondo. Non è facile rispondere perché ho incontrato tantissime persone ma allo stesso tempo posso dirti che la Francia è il paese che mi ha cambiato la vita, in due momenti differenti. Quando ci sono arrivato la prima volta col mio primo spettacolo ero giovanissimo, con una valigia in mano e tanti sogni da realizzare. Il fatto era però che quando approdai al cabaret Paradis Latin mi presero subito perché ero l'unico a fare ciò che faccio. Anche oggi a dire il vero è così, perché nonostante ce ne siano molti che fanno questo mestiere, l'esperienza e la passione che ho mi hanno fatto acquisire una velocità ed una capacità invidiabili. Ma a quell'epoca ero effettivamente l'unico. Nel 2000 invece grazie allo spettacolo L'uomo dai 1000 volti vinsi il Premio Moliére, importantissimo in Francia. In seguito sono arrivati tanti altri riconoscimenti, manna per noi artisti: dal Guinness dei primati alle quattro statue di cera (in varie città del mondo) che mi rappresentano. La prima è appunto a Parigi, ecco perché per me la Francia e la sua capitale hanno un valore sentimentale inestimabile.


Leggi tutto su http://www.bergamonews.it/2017/01/09/arturo-brachetti-al-creberg-porto-il-pubblico-nei-luoghi-della-mia-anima/242583/


[amazon_link asins='886852824X,8817018821,B0009JM3W0,B00IEFX1X6,8880682938,8886809972' template='ProductCarousel' store='andreapancott-21' marketplace='IT' link_id='6152e1ae-d653-11e6-bc85-371b11ef8892']




No longer interested in emails from Prestigiazione.it?. Please click here to unsubscribe