martedì 31 gennaio 2017

11/02/2017, Grugliasco TO, "Motel Forest" con Mago Forest“

Leggi il post completo su http://www.prestigiazione.it/wp/2017/02/11022017-grugliasco-to-motel-forest-con-mago-forest/

Sabato 11 febbraio la Stagione Eccentrika ospita al Teatro Le Serre lo spettacolo Motel Forest del popolare mago comico televisivo Mister Forest. Due ore di gag ed esperimenti magici ambientate in un motel esclusivo, eccentrico e imprevedibile dove tutto è permesso tranne che dormire.


Il titolare è un surreale mago che illustrerà le sue molteplici stanze a tema in un volo leggero e ricco di sorprese, tra magia, follia e riflessioni inaspettate.


Famoso soprattutto per la sua carriera televisiva, Michele Foresta, o meglio il Mago Forest, si cimenta in uno spettacolo teatrale che raccoglie il meglio della sua produzione, il suo naturale senso dell'umorismo mescolato all'arte della magia.


Maggiori informazioni su http://www.teatroleserre.it/eventi/motel-forest-mr-forest



Benvenuti al MOTEL FOREST, un motel esclusivo, eccentrico e imprevedibile dove tutto è permesso tranne che dormire. Il titolare è un surreale mago che illustrerà le sue molteplici stanze a tema in un volo leggero e ricco di sorprese, tra magia, follia e riflessioni inaspettate. Ogni stanza corrisponde a un sentimento o ad un'emozione umana, infatti cos'è un motel se non una perfetta metafora della vita: si arriva, si sosta, ci si domanda se incontreremo amici o nemici, amanti o mostri, acari o re, e poi si parte. Sarà un viaggio bizzarro e spensierato visto attraverso la lente distorta della comicità, ma anche la paura ed il brivido fanno parte dell'avventura della vita quindi potrà capitare di imbattersi in cimeli raccapriccianti presi momentaneamente a prestito dalle famose stanze di Psyco e Shining. Ad aiutare il mago, o meglio ad ostacolarlo in questo immaginifico tour per le camere, ci sarà anche un improbabile personale di servizio, uno è il ragazzo dell'ascensore, rockstar mancata per incomprensioni col codice penale ed ex rumorista vecchio stampo, soppiantato dalle tecnologie. L'altro è il responsabile della security, ex guardia del corpo dal curriculum imbarazzante. Entrare qui sarà come visitare un museo dove le opere sono appese sulle pareti della mente, una mente a luce intermittente, proprio come quella della tremolante insegna al neon. Ma non abbiate paura del buio: al Motel Forest quando si spegne la luce si accendono i sogni.


Famoso soprattutto per la sua carriera televisiva, Michele Foresta, o meglio il Mago Forest, si cimenta in uno spettacolo teatrale che raccoglie il meglio della sua produzione, il suo naturale senso dell'umorismo mescolato all'arte della magia. I trucchi, anche se preparati artigianalmente con trapani e coltelli e messi in scena in maniera rocambolesca e volutamente goffa, riescono sempre, o quasi.


Si ride e molto durante le due ore di spettacolo. Capace di coinvolgere il pubblico e di renderlo partecipe della scena, Forest non risparmia, bonariamente, niente e nessuno. Incisivo ed educato allo stesso tempo è padrone assoluto del palco.


Il suo Motel Forest diventa così più uno stato della mente che un vero e proprio luogo materiale, dove i sentimenti si incontrano, le illusioni diventano realtà e la magia ne diventa strumento. Tutto è lecito all'interno del Motel tranne che dormire.


"L'idea dello spettacolo è nata durante un viaggio lungo la Route 66 in America – spiega Forest - In ogni motel mi colpiva un dettaglio. Un quadro, il personale, una stanza. E ho deciso di coinvolgere lo spettatore in un tour surreale e divertente. In questo motel speciale troverete tanti giochi di magia "sbagliata" e alcune stanze a tema. C'è la stanza del "love" o quella dello "shining" che fa paura".


MICHELE FORESTA alias Mago Forest


Michele Foresta - molti lo conoscono solo come Mago Forest - nasce nel 1961 a Nicosia, in provincia di Enna. Dopo il diploma si trasferisce a Milano e si iscrive a una scuola di mimo e teatro. In breve tempo viene notato e ingaggiato da una compagnia e si esibisce prima nel capoluogo lombardo, poi a Londra e Parigi.


In questi anni prende forma il suo alter ego che negli anni diventerà famoso, il Mago Forest, strampalato prestidigitatore dalle dubbie capacità. Il fallimento è il suo mestiere, l'errore la sua arma, tra i prestigiatori è il più disastroso: la sua formula magica è "Chechi Jury, Jury Chechi".


Alla fine degli anni Ottanta partecipa alla trasmissione "Indietro Tutta!" di Renzo Arbore dove conosce Nino Frassica, col quale presenterà diversi programmi negli anni successivi. Nel 1996 la genesi del Mago Forest è completa, Michele comincerà a farsi chiamare così fin dalla prima edizione del "Seven Show", programma di Cabaret che ha lanciato molti dei talenti comici più famosi del paese e successivamente di Zelig (di cui detiene il record di presenze) dal 1997 al 2001. Da lì un lungo e fortunato sodalizio con la Gialappas Band di cui diventa il conduttore titolare per oltre nove anni. Nel 2013 conduce la nuova edizione di Zelig Circus con Teresa Mannino. Mentre dal 2015 è ospite fisso del programma di Rai 2: Stasera tutto è possibile.


Motel Forest

Di e con Michele Foresta

Musiche dal vivo Lele Micò

Con Hermy Barbieri

Scritto con Claudio Fois, Walter Fontana, Giovanni Tamborrino

Produzione Spettacoli Adr


 




No longer interested in emails from Prestigiazione.it?. Please click here to unsubscribe